I memi, Chuck Norris e l’iPhone nel frullatore

Sul web si può sentir parlare di internet meme o più semplicemente meme. Di cosa si tratta esattamente? E a cosa serve? Un internet meme o anche più semplicemente fenomeno di internet è un immagine, un video, una frase o semplicemente un’idea che si diffonde da una persona all’altra, apparentemente senza alcuna ragione logica a tutti.

Quando le persone vedono un meme,  generalmente lo trovano divertente e lo fanno conoscere ai propri amici: ben presto, grazie alla velocità con cui le informazioni si diffondono on line, milioni di persone ne vengono a conoscenza.

Tra i memi più famosi si ricordano i Chuck Norris facts: ovvero notizie inventate e inverosimili su di lui e sulle sue imprese. Molte di esse hanno a che vedere con la forza, la mascolinità e l’abilità nelle arti marziali di Norris, esagerate all’inverosimile con effetto umoristico e virale. Chi ha figli piccoli avrà assistito al fenomeno del video del Pulcino Pio; è un meme l’oroscopo di Nonna Lea e perfino l’account di Dio (@Iddio) su Twitter.

Il meme è, in estrema sintesi, un’idea virale che si propaga su internet. Può servire a fare marketing? Sembra proprio di sì, esistono numerosi esempi di come si possano condurre campagne di marketing basate solamente su idee virali in grado di autopropagarsi ed autoalimentarsi.

La più nota – e forse la più bella per il tipo di prodotto che promuove – è “Will it blend?” condotta da un produttore di frullatori.

La selling proposition è la robustezza del prodotto, capace di frullare qualsiasi cosa; il meme una serie di video in cui non si sa cosa verrà frullato. L’effetto sulla notorietà del brand è enorme: chi non vorrebbe vedere un iPhone frullato?

About The Author

Related Posts

Leave a Reply